A seguire un esempio di una scrittura di un editoriale per un portale:
Analisi e ragione o anima e istinto? L’azione è figlia del calcolo o riflesso del lato più nascosto dell’anima? Rispondere è molto difficile, quasi impossibile. La verità, quello strano luogo senza perché, spesso veste gli abiti del personaggio che più si addice alle circostanze. Oggi cerchiamo parole e pensieri per dirvi chi siamo e cosa vorremmo fare, ma siamo sicuri di essere liberi dalle innumerevoli tentazioni della comunicazione e del marketing? In tutta sincerità: no. Oggi ci guardiamo in faccia, noi della redazione di iosonofelice, e vorremmo dirvi il perché delle nostre scelte, del nostro lavoro e della nostra sfida. Lo vorremmo, in questo spazio che chiameremo “gli editoriali di iosonofelice.it, domandando scusa alle “colonne” del giornalismo, ma sapete, tutto sembrerebbe un po’ falso. Esatto, un po’ falso. Vorremmo parlarvi del progetto, dell’idea iniziale, delle notti passate a trovare soluzioni creative, del tragitto percorso soprattutto dentro noi stessi, ma in primo luogo vorremmo farci conoscere a voi, ma non possiamo farlo. Non per le ragioni più ovvie, ma per un semplice e banale perché: non ci conosciamo. Oggi  le parole che scorrono sul vostro schermo del computer potrebbero sembrare astute strategie di comunicazione per stimolare la vostra attenzione e accattivarci la vostra simpatia. Forse, inconsciamente, già lo stiamo facendo. Forse, prigionieri di un immaginifico “sistema” cerchiamo una via di “libertà”. Vogliamo chiarire subito la nostra posizione: noi siamo nel mercato, facciamo parte del mercato, non vogliamo sovvertire o combattere le leggi del mercato. Quello che vorremmo è creare un luogo di “occasioni”, “scambio” e “relazioni” che non si limiti all’estemporanea immagine di “mercato” ma in qualche modo tocchi corde della nostra anima, che oppresse dalla velocità dei nostri tempi, spesso restano in silenzio. Utopia, forse, parlare di anima in un luogo virtuale,  dove quello che si ha di fronte è uno schermo di un computer. Si, utopia. Certo, la stessa utopia che ci fa sognare mondi fantastici e irreali, quando lo specchio della nostra anima riflette quell’immagine distorta che spesso chiamiamo “io”. Maschere e attori, a volte figuranti nel palcoscenico della vita. È sapete qual è il dramma? Spesso su quel palcoscenico restiamo soli con le nostre paure difesi da un velo trasparente che trasmette all’esterno un immagine preconfezionata. Il luogo della materia e dello spirito” è una delle prime tracce che abbiamo percorso in questo progetto, vorremmo spiegarvi il significato, ma l’unica cosa che possiamo dirvi è di guardare altrove, guardare lì, dove alcune volte gli eventi della vita ci portano a guardare e spesso, purtroppo, a mettere da parte. Le regole del mercato ci indicano di puntare ai numeri, lo faremo, come faremo in modo che quei numeri siano la somma di tanti “uno”.
Oggi siamo visibili a voi, siamo in pochi e stiamo crescendo  contro ogni rosea aspettativa. Vogliamo farlo lentamente, ai file del mondo virtuale, noi preferiamo guardarvi in faccia, ed essere uno di voi. Forse un giorno dimenticheremo tutto questo, forse è solo una sapiente strategia di marketing, forse….. sapete, con i forse e con i se non si va da nessuna parte, guardateci negli occhi, diamoci un'occasione, materia e anima. E forse vi abbiamo in qualche modo comunicato il vero senso dello spazio delle occasioni che tra le  varie sezioni può apparire quello più “materiale”. Non avete capito? Spegnete questo computer e guardate chi vi sta di fronte negli occhi, forse lo conoscerete per la prima volta, o forse, per la prima volta, lo conoscerete veramente.
Le regole di internet impongono di essere brevi, se siete arrivati fin qui, il primo passo è fatto, noi ci auguriamo di incontrarvi e conoscerci da vicino. Nell’attesa, un semplice ma sentito grazie.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.